Rimuovere il calcare con l'aceto

Curiosità del 09/04/2014

Mercoledì 09/04/2014 - L'aceto, il limone e il bicarbonato per rimuovere e prevenire il calcare

L'acqua lascia residui di calcare in misura più o meno evidente a seconda della durezza dell'acqua, ma in ogni caso è opportuno mantenere puliti rubinetti e superfici esposti al pericolo ed in nostro aiuto arrivano prodotti naturali e poco costosi, come ad esempio l'aceto.

L'aceto di vino bianco è utilizzato da decenni per far risplendere i rubinetti, i sanitari e le piastrelle di bagni e cucine, per rimuovere il calcare oppure per prevenirne la formazione. Possiamo immergere spazzole e spazzolini nell'aceto strofinando energeticamente sulle macchie di calcare più resistenti oppure passare un panno immerso in acqua ed aceto bianco sulle superfici delicate per evitare che si presenti il problema.

In alternativa all'aceto possiamo anche ricorrere al limone o ancora al bicarbonato, ottimo pure in combinazione con l'aceto.

Articoli Correlati

I filtri a carbone attivo - 16/04/2014
I filtri per l'acqua a carbone attivo
I filtri a carbone attivo sono utilizzati da molti italiani per migliorare la qualità dell'acqua che...Leggi tutto
Filtri a Osmosi Inversa - 14/04/2014
I filtri per l'acqua ad osmosi inversa
Parlando di depuratori d'acqua domestici è facile imbattersi nei filtri ad osmosi inversa, i quali s...Leggi tutto
Il pH dell'Acqua - 12/04/2014
Acque Acide ed Alcaline
Uno degli elementi da conoscere quando si parla di acqua da bere è il pH, sigla di pondus Hydrogeniu...Leggi tutto
La raccolta dell'acqua nell'antica Roma - 08/04/2014
Impluvium e cisterne per recuperare l'acqua piovana
Da sempre gli esseri umani hanno compreso l'importanza dell'acqua, una risorsa naturale da utilizzar...Leggi tutto
Quando l'acqua è potabile? - 07/04/2014
I parametri fissati dalla legge per l'acqua potabile
Dal punto di vista legislativo le norme che riguardano l'acqua potabile sono contenute nella Diretti...Leggi tutto