La raccolta dell'acqua nell'antica Roma

Curiosità del 08/04/2014

Martedì 08/04/2014 - Impluvium e cisterne per recuperare l'acqua piovana

Da sempre gli esseri umani hanno compreso l'importanza dell'acqua, una risorsa naturale da utilizzare senza sprechi, proprio come facevano i Romani. Nell'antica Roma le case erano dotate di un impluvium, una grande vasca al centro del cortile che non soltanto raccoglieva la pioggia, ma nella quale sfociava anche l'acqua piovana che scendeva dai tetti appositamente progettati per recuperare la massima quantità di pioggia.

La raccolta era però soltanto il primo passo ed, infatti, le capienti vasche erano dotate di piccoli canali che portavano l'acqua in una vasca di decantazione quindi verso una cisterna nella quale riposava liberandosi dei detriti e dove la preziosa risorsa poteva essere conservata per lungo tempo.

Articoli Correlati

I filtri a carbone attivo - 16/04/2014
I filtri per l'acqua a carbone attivo
I filtri a carbone attivo sono utilizzati da molti italiani per migliorare la qualità dell'acqua che...Leggi tutto
Filtri a Osmosi Inversa - 14/04/2014
I filtri per l'acqua ad osmosi inversa
Parlando di depuratori d'acqua domestici è facile imbattersi nei filtri ad osmosi inversa, i quali s...Leggi tutto
Il pH dell'Acqua - 12/04/2014
Acque Acide ed Alcaline
Uno degli elementi da conoscere quando si parla di acqua da bere è il pH, sigla di pondus Hydrogeniu...Leggi tutto
Rimuovere il calcare con l'aceto - 09/04/2014
L'aceto, il limone e il bicarbonato per rimuovere e prevenire il calcare
L'acqua lascia residui di calcare in misura più o meno evidente a seconda della durezza dell'acqua, ...Leggi tutto
Quando l'acqua è potabile? - 07/04/2014
I parametri fissati dalla legge per l'acqua potabile
Dal punto di vista legislativo le norme che riguardano l'acqua potabile sono contenute nella Diretti...Leggi tutto